Nomi Maschili

Samuele: significato del nome, curiosità e 5 pietre portafortuna

Samuele è un nome maschile di persona che nel nostro Paese è stato addirittura uno dei 20 nomi più utilizzati (questo nel 2016). Di origine ebraica, secondo gli esperti il suo significato è “il Signore ascolta”. Tuttavia pare che possa anche essere tradotto come “il nome di Dio”. Oggi vediamo Samuele nella religione, la frequenza del nome, le qualità personali della persona che si chiama Samuele e non solo.

Samuele nella religione

Nel nostro Paese secondo la religione l’onomastico è celebrato in onore di S.Samuele (martire), questo in data 16 febbraio. Può avere comunque luogo anche il 10 ottobre, ovvero S.Samuele martire a Ceuta in Spagna. Ricordiamo infine che nella Bibbia il nome Samuele fa riferimento a un grande profeta.

È comune il nome Samuele

La frequenza del nome Samuele è piuttosto alta. Nel corso degli ultimi anni infatti è stato sia nel vertice dei 30 nomi italiani più usati e dopo un po’ anche nella classifica dei 20 più apprezzati del Belpaese. Sono diverse migliaia le persone che portano questo nome, anche se il numero non è certo. Samu è l’abbreviazione del nome Samuele ed è infatti molto utilizzato. Invece la sua variante più comune al mondo è “Samuel”, questa frequente negli USA e Spagna oltre che in altri Paesi tra cui il Regno Unito.

Qualità della persona che si chiama Samuele

La persona che prende il nome di Samuele è appassionato dell’arte e adora sperimentare nuove emozioni, oltre che tipologie di intrattenimento. Intelligente ma spesso volubile, rimane comunque molto altruista e tanto devoto alla famiglia. Crede nel prossimo ed è convinto che ognuno meriti sempre una seconda possibilità, ecco perché è tendente al perdono.

Curiosità sul nome Samuele

Come detto precedentemente Samuele è di origini ebraiche, noto come Shemu’el. Il colore dominante per la persona che porta questo nome è il rosso. Alcuni personaggi che ci teniamo a ricordare sono il poeta Samuele Biava, il cantautore Samuele Bersani, il calciatore Samuele Dalla Bona e il grande attore, produttore cinematografico Samuel Leroy Jackson meglio noto come “Samuel L. Jackson”.

5 pietre portafortuna per Samuele

Le pietre hanno tanti utilizzi. Si possono usare per lavorare sui chakra, per facilitare la meditazione, addirittura sul piano fisico (secondo la cristalloterapia) sono ottime da impiegare. Ecco alcune gemme d’interesse per Samuele.

  • Rubino. Il rubino è una pietra eccellente, infatti non avrebbe neppure bisogno di presentazioni. Ma in cristalloterapia svolge diversi ruoli e proprio per questo ne parliamo un po’. Il rubino è utile per stimolare la passione, rivela alcuni segnali che in precedenza non sapevamo cogliere, combatte (sul piano fisico) le infezioni etc. si dice che sia d’aiuto anche per regolare il ciclo mestruale.
  • Calcedonio rosso. Una pietra che offre forza al suo possessore. Considerata anche un tonico e un anti-stress. Quando una cosa suona abbastanza evidente alcuni tendono a far finta di non aver visto, con il calcedonio rosso è più difficile che accada questo. Apprezzato anche per facilitare la riuscita dei propri sogni.
  • Diaspro rosso. Migliora la creatività ed è utile per il sistema immunitario. Il diaspro rosso è noto come gemma che rende più forti nello spirito. In caso di spossatezza è una marcia in più, così come per le persone che la mattina mettono il piede sbagliato fuori dal letto.
  • Granato rosso. Di rara bellezza il granato rosso è una pietra ottima sia per l’uso ornamentale che come elemento curativo per mente e corpo. Infatti oltre a rendere il soggetto più creativo e concentrato, lo stimola ad affrontare le sfide di tutti i giorni. Può anche velocizzare il processo di cicatrizzazione delle ferite.
  • Corniola. Sul piano fisico la corniola viene suggerita per il metabolismo e la circolazione del sangue. Chi ha poco coraggio e preferisce quindi l’antica tecnica della fuga, anziché lottare può aumentare il proprio coraggio portando dietro con se la corniola. Realizzare alcuni sogni nel cassetto e trovare il tempo per le persone a cui teniamo sono semplici azioni che devono partire da noi stessi. Le pietre possono stimolare anche in quest’ambito, un po’ come la corniola.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento