Nomi Femminili

Annarita: significato del nome, curiosità e 5 pietre portafortuna

Annarita è un nome doppio ed è una delle molte varianti di uno dei nomi più diffusi al mondo, vale a dire Anna. Abbiamo visto recentemente anche il nome Annalisa. Le sue origini sono ebraiche è stando a quanto sostengono gli esperti i significati traducibili sono: grazia, benedetta, misericordia…. Vediamo cosa c’è da sapere su Annarita.

Annarita nella religione

Nella religione, quando si parla di onomastici, il nome Annarita non compare ma troviamo piuttosto Anna. A quest’ultima sono legati il 26 luglio (Sant’ Anna nonché madre di Maria Vergine) e il 1 settembre (Sant’Anna la Profetessa biblica). Non abbiamo altro da aggiungere in merito.

È comune il nome Annarita?

Quanto è frequente il nome Annarita in Italia? Come detto precedentemente Anna è uno dei nomi più usati, mentre Annarita è un nome doppio nonché sua variante. Si possono infatti trovare anche Annamaria, Annalisa, Annabella, Annaluce, Annarosa e non solo. Per quanto riguarda il nome di oggi invece, pare che nel nostro Paese siano presenti circa 15 mila Annarita ma questo non è del tutto certo. Possiamo comunque dire che Anna ha oltre il milione di unità, a queste sono da aggiungere circa 400 mila varianti. Passiamo avanti ecco il prossimo paragrafo, le qualità legate alla persona che si chiama Annarita.

Qualità della persona che si chiama Annarita

Come viene inquadrata la persona che porta il nome di Annarita? Solitamente a essa sono accostate diverse qualità personali molto importanti. L’altruismo per esempio è la prima cosa che si può riconoscere in Annarita. Ma anche la passione (nel campo sentimentale) e l’amicizia. Moglie incredibile e amante perfetta, Annarita è una brava mamma e una sorella unica. Spesso baciata dalla fortuna, ma in tante occasioni non sa proprio farci caso.

Curiosità sul nome Annarita

Tutte le curiosità disponibili fanno sempre riferimento ad Anna. Per esempio in passato era usanza dare il nome Anna per credenza che fosse una grazia concessa da Dio. Questo era diretto alle famiglie che all’inizio non potevano avere bambini.

Anche nel sacro libro della Bibbia Anna compare più volte, ricordiamo tra questi la moglie di Tobia. Gli antichi romani credevano molto nella mitologia, infatti Anna era anche il nome di una dea romana. Impossibile dimenticare alcuni nomi rimasti nella storia come Anna Frank (….), la scrittrice Anne-Louise-Germaine Necker (meglio nota come Madame de Staël) e altre ancora. Terminando con le curiosità, per il nome qui presente aggiungo che il totem portafortuna di Annarita è la lince, mentre riguardo il colore dominante c’è il blu. Le pietre portafortuna sono associate al colore blu.

5 pietre portafortuna per Annarita

  • Acquamarina. L’acquamarina è molto conosciuta come pietra e la si trova a prezzi accessibili a tutti per il mercato odierno. È una varietà del berillo, questa può rendere la persona più positiva e più forte di mente. Specie quando si tratta di gestire alcune proprie debolezze. Gli esperti affermano che possa cambiare colore se esposta al calore, compresa la luce solare. Promuove il benessere ed è utile per chi soffre per una relazione non finita nel migliore dei modi.
  • Amazzonite. Rara oltre che costosa, l’amazzonite è una gemma che aumenta la propria consapevolezza. Utile in meditazione, quanto per conciliare il sonno o essere meno tentennanti sulle decisioni già prese ma che hanno lasciato il rimorso. Facilita anche i colpi di fortuna e offre buone probabilità di avere qualche bella pensata sia nella vita privata che lavorativa.
  • Calcedonio blu. Offre chiarezza e anche un pizzico di creatività, questo almeno se utilizzata in cristalloterapia. Può anche incanalare l’energia negativa, la solita che in genere sfocia come litigi, stress, nervosismo, etc.
  • Agata blu. Utile in molte occasioni, l’agata blu è una pietra perfetta per la comunicazione e per seppellire l’ascia di guerra. Quindi se ci sono situazioni irrisolte trova l’utilizzo più opportuno. Rende anche la mente più lucida e libera dalle tentazioni che possono portare sulla cattiva strada. L’agata è nota come antistress. Anche per superare alcune difficoltà tra cui i traumi emotivi è ottima.
  • Larimar. Contro le infiammazioni la pietra qui presente trova buona utilità. Apprezzata come gemma capace di offre molti benefici quando si parla di salute. Rende più creativi e meno negativi, promuove la lotta alla sedentarietà e inoltre facilita la meditazione e la riflessione. È dunque perfetta per il corpo quanto per la mente.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento