Nomi Femminili

Carla: significato del nome, curiosità e 4 pietre portafortuna

Tra i molti nomi femminili che potete scegliere per vostra figlia c’è Carla. La sua variante maschile è Carlo. Le origini di questo nome secondo gli esperti sono germaniche. Carla può assumere più significati, quelli più noti sono “forte” e “sovrano”.

Quest’oggi vi mostriamo gli onomastici, la frequenza e le curiosità di Carla. Troverete anche un paragrafo dove parleremo dei significati delle pietre affini, quest’ultima parte naturalmente riguarda la cristalloterapia e la trovate proprio alla fine dell’articolo!

Carla nella religione

Se state cercano Carla nella religione, allora potete interrompere le ricerche. E’ presente all’interno della fede cristiana ma solo nella sua variante Carolina. Le uniche date presenti sono il 1 luglio che fa riferimento a S.Carolina (di Denain) e il 9 maggio, ovvero beata Carolina Gerhardinge. Le altre date invece sono tutte per Carlo.

È comune il nome Carla?

Carla e Carlo sono entrambi due nomi di persona molto utilizzati in Italia. Per quanto riguarda Carla, pare che il numero superi abbondantemente le 320 mila unità. Bisogna aggiungere infatti che Carla è stato uno dei 110 nomi più apprezzati nel Belpaese. Alcune delle varianti più note sono Carolina, Carola, Carlina, Carlotta e altre. In altri Paesi è facile trovare Karolina (polacco), Karolyna (ungherese), Carol (francese), Lotty (inglese) etc.

Dati ISTAT per il nome Carla

Se cercate alcune statistiche un po’ più ufficiali sull’uso del nome Carla, siete nel posto giusto. Qui sotto infatti trovate un grafico che riporta in modo semplice i dati ISTAT relativi all’uso del nome in questione negli ultimi vent’anni circa. Potete vedere sia qual è la frequenza di utilizzo sia quanto è apprezzato.

Le statistiche ovviamente si rifanno esclusivamente all’Italia e, anche se non sono aggiornate puntualmente, vi permettono comunque di avere una buona visione della cosa. La linea blu del grafico qui sotto indica quante bambine in uno specifico anno sono state chiamate Carla. La linea rossa invece, qual è il livello di popolarità che ha raggiunto in un determinato anno.

Qualità della persona che si chiama Carla

Dolce a gentile, Carla pensa sempre al bene delle persone a cui tiene. Può sacrificare molto del suo tempo per aiutare qualcuno e non lo fa per chiedere qualcosa in cambio. Intelligente ma anche un po’ ingenua, vede sempre il buono nelle persone anche quando non c’è o è presente in piccolissime tracce. Ama viaggiare e dialogare, amante degli animali e del buon cibo. La cucina infatti è una delle sue passioni più grandi.

Curiosità sul nome Carla

Carla ha l’elefante come animale guida, ossia una creatura forte, saggia, paziente e dotata di grande memoria. Per quanto riguarda il suo colore dominante il rosso viene associato a Carla. Ricordiamo tra le persone degne di nota, Carla Bruni (modella), Carla Gugino (attrice) e Gina Carla (modella).

4 pietre portafortuna per Carla

Le pietre riconducibili a Carla sono molte, per l’esatezza tutte quelle che assumono una colorazione rossa. Quindi adesso vi mostriamo alcune gemme portafortuna come il rubino, lo zircone rosso, il granato rosso….

Rubino. Il rubino appartiene al genere delle pietre preziose. Un anello con questa pietra incastonata infatti vale molto. Qualunque gioiello con un rubino puro è un regalo che nessuno rifiuterebbe mai. Ma per quanto riguarda la cristalloterapia, come viene utilizzato? La gemma qui presente è ottima per portare fortuna e allo stesso tempo per rendervi più sentimentali. Inoltre saprete anche lasciar correre di più le cose, anziché reagire d’impulso.

Zircone rosso. Viene utilizzato per depurare il fegato ma anche per eliminare lo stress che vi opprime. In meditazione vi porta ad avere una migliore sintonizzazione con il divino. Lo zircone rosso è suggerito per i cambiamenti, anche per “combattere” le situazioni difficili. Sul mercato ne potete trovare molti esemplari, ma ricordate che sono tutti costosi.

Granato rosso. Il granato rosso è utile per le piastrine in quanto aumenta la rigenerazione delle ferite. Lo potete impiegare come pietra dell’autostima. Anche per le persone ottimiste questa gemma si dimostra indicata. Vi permette anche di non perdere la strada, quella che con tanto impegno vi porterà al successo che sia personale o lavorativo. Alleato della mente.

Corniola. L’ultima gemma del nostro elenco è la corniola. Bella e perfetta da portare con voi, la corniola è utile per il sistema immunitario, per l’assorbimento di alcuni nutrienti e anche per far perdere peso. Oltre a ricoprire il ruolo di gemma portafortuna è anche ottima per infondere passione e coraggio.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento