Nomi Femminili

Alessandra: significato del nome, curiosità e 4 pietre portafortuna

Il nome Alessandra deriva dal greco ed è conosciuto moltissimo in Italia. Tra i suoi molti significati potete trovare “uomo salvo” (al maschile) oppure “colei che protegge gli uomini”. Cosa c’è da sapere in merito al nome Alessandra? Quali sono inoltre le sue varianti maschili e femminili? Vi forniremo quante più risposte nel corso di questo articolo.

L’ultimo paragrafo come sempre è dedicato alle pietre portafortuna per Alessandra, scelte in base al colore fortunato che in questo caso è il verde.

Nome nella religione Alessandra

Nella religione è piuttosto frequente vista la presenza dei moltissimi santi maschili o femminili. Pensate che ben 8 papi scelsero come nome Alessandro. Tra gli onomastici ricordiamo Sant’Alessandrina (vergine e martire) festeggiato il 22 aprile. Sant’ Alessandro (patrono di Bergamo) che ha luogo il 26 agosto. Potete trovare anche il 30 agosto Sant’Alessandro Newsky.

E’ comune il nome Alessandra?

Un nome apprezzato che gode di molte unità. Dopo Alessandra potete trovare Alessandrina. Oltre a questi due nomi è disponibile anche la variante Sandra. Nell’insieme sfiorano 80.000 unità. Ben più alto per la sfera maschile, con un numero che si aggira sulle 200.000 persone. Questo contando Alessandro e Sandro naturalmente. Concentrandosi su alcune varianti straniere ricordiamo Alexandre in francese. In inglese invece è molto in voga Alexander. Non manca di certo in Spagna, con un gran numero di Alejandro. Al femminile potete anche sentire Alejandra, Sandrine, Sandy, Sàndor etc.

Dati ISTAT relativi al nome Alessandra

Se vuoi sapere quanto è comune il nome Alessandra in Italia puoi accedere al grafico realizzato grazie ai dati dell’ISTAT, l’istituto nazionale di statistica che mette a disposizione di tutti un incredibile database ricco di informazioni sulla frequenza di scelta dei nomi. Qui sotto vi riporto il grafico relativo al nome Alessandra. Magari queste informazioni sono quelle decisive che vi fanno propendere verso questo nome!

I dati non vengono aggiornati puntualmente di anno in anno ma comunque si parla di un periodo di riferimento bello lungo, quasi vent’anni. Come potete vedere qui sotto il grafico ha solo due linee. Una blu che vi fa vedere quante bambine sono state chiamate Alessandra in un preciso anno e quella rossa invece, vi dice quale posizione ha ricoperto tra i nomi più popolari.

Qualità del nome Alessandra

Come abbiamo detto in precedenza le qualità inerenti al nome Alessandra sono numerose. Generalmente indica una persona orgogliosa e anche forte. Dotata di tanto fascino e intelligenza. Ama le avventure e desidera spesso superare i propri limiti. Inoltre sono anche quelle persone sognatrici.

Curiosità sul nome Alessandra

Le curiosità che riguardano questo nome non sono poche. Sicuramente (tanto per incominciare) la città Alessandria d’Egitto non vi giunge nuovo, giusto? Ma cos’altro può esserci da conoscere? Arriviamoci un passo alla volta. Possiamo come prima cosa dire che Alessandra è un nome molto orecchiabile e facile da pronunciare. Inoltre anche le sue qualità (che dopo vi verranno esposte) sono ottime e piuttosto positive.

Iniziando con alcuni personaggi storici ricordiamo il noto poeta e scrittore Alessandro Manzoni. Impossibile dimenticare anche Alessandro Botticelli (pittore di fama mondiale). Sempre nella variante maschile come non ricordare Alessandro Magno. Infine ricordiamo Alessandro Gassman e Sandra Milo, oltre che Alessandra Martines. Come totem portafortuna sono presenti due animali ben distinti fra loro proprio come uomo e donna. Infatti al femminile potete trovare l’ippopotamo e il granchio al maschile.

4 pietre portafortuna per Alessandra

  • Moldavite: non si tratta di una pietra, ma di un vetro che si è formato circa 15 milioni di anni fa nel fiume Moldavia. Ecco infatti che prende il nome di moldavite. E’ di un bel colore verde oliva ed stata considerata a lungo un amuleto di protezione. Indossatelo per far riemergere le antiche memorie, aiuta a superare i traumi che vi stanno impedendo di progredire sulla vostra vera strada.
  • Olivina: olivina o peridoto, era conosciuta già nel Medioevo come pietra di protezione. Si può utilizzare a livello fisico perché disintossica e rivitalizza. Ha un’azione positiva anche circolazione sanguigna. A livello mentale blocca il chiacchiericcio, mette un freno ai monologhi interiori che influenzano e ci impediscono di analizzare le situazioni con lucidità.
  • Fuchsite: nota per la sua energia guaritrice. Tenetelo vicino al chakra del cuore, promuove i sentimenti puri a discapito di quelli egoistici. Usatela anche per proteggervi dai ricatti emotivi.
  • Smeraldo: tra le pietre verdi più apprezzate c’è proprio lo smeraldo. Un dono prezioso per chi si chiama Alessandra o anche Alessandro. Può essere indossata come bracciale, anello o ciondolo o semplicemente tenuto in casa come oggetto portafortuna. Stimola la lotta per le proprie battaglie personali, per raggiungere gli obbiettivi senza nascondersi dietro scuse o le altre persone.  E’ simbolo di pazienza e amore.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 3,00 di 5 )
Loading...

Lascia un commento