Nomi Femminili

Greta: significato del nome, curiosità e 5 pietre portafortuna

Greta è un nome femminile di persona, il quale in Italia è appartenuto alla lista dei 10 nomi più utilizzati (anno 2014). Si tratta semplicemente della variante di Margherita. La sua origine è Greco- latina. Mentre il suo significato secondo gli esperti è “perla” o “rara”. Ecco cosa c’è sa sapere in più, dal suo significato nella religione fino ad arrivare a quali sono le pietre portafortuna per Greta. 

Greta nella religione

Greta non ha santi, infatti la sua celebrazione è in data 16 maggio. Festa in onore della Santa Margherita di Cortona.

E’ comune il nome Greta?

La frequenza del nome Greta non è del tutto certa nel nostro Paese. Se ne contano migliaia comunque. Su Margherita (il nome originale) si attestano ben oltre 250 mila unità. Adesso andiamo a vedere le varianti italiane e straniere di questo nome. In Italia troviamo Margit, Marga, Margarita e Ghita. Per quanto riguarda gli altri Paesi ecco un breve elenco:

  • Margot, Marjorie, Marguerite etc. (francese)
  • Margaríta (spagnolo)
  • Maggie, Marget, Madie etc. (inglese)
  • Gretel, Margareta, Margret etc. (tedesco)

Qualità della persona che si chiama Greta

Greta è una persona sensibile e di buon cuore. Chi porta questo nome è anche un po’ estroversa. Adora muoversi e fare nuove esperienze, molto educata e intelligente. La serietà viene messa la primo posto per lei. Dal carattere altruista, facilmente è in pena per gli altri. Deve assolutamente aiutare il prossimo, altrimenti può avere un grande vuoto dentro di se che non riesce a colmare.

Curiosità sul nome Greta

Greta ha come colore dominante il blu. Mentre l’animale portafortuna che gli viene associato è la colomba. Tra personaggi storici ricordiamo Margherita di Provenza, Margherita di Savoia, Margherita di Valois e altri. Impossibile comunque dimenticare Greta Garbo (attrice), Margot Fonteyn (danzatrice) e Margherita Hack (astronoma). Uno dei piatti più famosi del mondo è proprio la pizza margherita.

5 pietre portafortuna per la persona che si chiama Greta

Le pietre sono scelte in base al colore portafortuna che in questo caso è l’azzurro. Trovate l’elenco completo delle pietre blu nel link.

  • Acquamarina. L’Acquamarina è utile in cristalloterapia. Il verde azzurro è il colore con cui si trova. Stimola la persona a dare il meglio di se, offre inoltre sicurezza e fiducia nelle proprie capacità. Ricordiamo che non è una pietra costosa.
  • Amazzonite. Una gemma rara e utile visto che aumenta la consapevolezza di se stessi. Se balena l’idea che è l’ora di cambiare vita, l’Amazzonite può appunto essere un oggetto indicato. Nota anche come “Pietra d’Amazzonia”, viene associata al quarto e quinto chakra. Vale a dire il cuore e la gola, noti come Anahata e Vishudda.
  • Occhio di Falco. L’Occhio di Falco è un’altra pietra molto bella ma allo stesso tempo nota all’uomo. Ha riflessi incredibili quando viene esposta alla luce, ma il suo aspetto non è l’unica cosa che conta. Nei tempi antichi infatti l’Occhio di Falco era un po’ come un protettore, questo secondo le credenze di allora. Ovvero, sia i problemi della vita come i presunti nemici erano tenuti a bada. In tal modo la persona aveva meno preoccupazioni. Oggi gli esperti sostengono che questa gemma possa intervenire positivamente sul piano vibrazionale, questo serve all’aura per renderla più forte.
  • Lapislazzuli. Il Lapislazzuli è una pietra costosa ma dal fascino veramente incredibile. Le storie che si narravano in antichità su questa gemma non sono poche, infatti nel V millennio a.C si sentiva già parlare del Lapislazzuli. Ottima per il quinto e il sesto chakra, serve infatti a lavorarci sopra. Nota come gemma antica che stimola la via spirituale.
  • Agata blu. L’Agata blu è d’aiuto per le infezioni e le infiammazioni. Si dice che possa favorire la comunicazione e stimolare anche la mente quando spossata. C’è chi crede che abbia anche un’azione immunostimolante.

Voto all'articolo: 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Lascia un commento